Ci siamo: finalmente hai deciso di fare il grande passo e stai pensando a tutti i dettagli che renderanno unico il tuo matrimonio. Ma come scegliere i fiori per il tuo matrimonio?

La scelta dei fiori è senza dubbio uno degli step più importanti quando si organizzano le proprie nozze.

I fiori infatti non sono solo semplici elementi di arredo ma in questo giorno così speciale assumono il compito di messaggeri. Parleranno di te, della tua personalità e dei tuoi desideri.

Saranno i gioielli che renderanno la tua giornata ancora più preziosa.

Per questo motivo è fondamentale scegliere sempre i fiori giusti per il tuo matrimonio. E proprio in questo articolo ti guiderò a fare la scelta migliore 🙂

1. La regola fondamentale per scegliere i fiori giusti

Prima ancora di addentrarci nella scelta dei fiori del tuo matrimonio, è importante conoscere la regola fondamentale per non sbagliare mai la scelta dei fiori.

La regola fondamentale per scegliere i fiori giusti infatti è… non ci sono regole fondamentali!

Non esistono infatti fiori brutti o belli, fiori giusti o sbagliati. La scelta dei fiori è una cosa molto personale e dipende solo dal tuo gusto.

Se non sai da dove partire, prova a fare una ricerca su Internet, sulle riviste e sui libri che parlano di fiori. Guarda le immagini, cerca i fiori che ti piacciono, i loro colori e i loro significati.

In questo modo hai sicuramente una base per stabilire quali fiori ti piacciono e quali possono essere giusti per il tuo matrimonio.

Anche se non esistono fiori giusti o sbagliati, ci sono però alcuni accorgimenti che potrai utilizzare per far sì che i fiori siano armonici con tutto l’ambiente circostante.

Prima di andare a vedere nel dettaglio questi accorgimenti, però, è importante fare un passo indietro e stabilire una cosa fondamentale: il budget da dedicare all’acquisto dei fiori.

2. Stabilisci un budget

Ormai è risaputo: i fiori non hanno tutti lo stesso costo.

Ci sono fiori molto più costosi, come le peonie, e fiori più economici, come ad esempio i garofani.

Prima di decidere quali fiori scegliere per il tuo matrimonio è quindi utile stabilire un tetto massimo di prezzo sotto il quale vuoi restare per l’acquisto dei tuoi fiori.

Considera che non ci sarà solo il bouquet ma eventualmente anche tutte le decorazioni, il centrotavola, le coroncine della damigella… Con questa premessa è logico che usando solo fiori costosi dovrai spendere una cifra davvero esorbitante.

Ti consiglio quindi di creare una lista sia con i fiori ai quali non vuoi assolutamente rinunciare sia con altri fiori più economici.

In questo modo il tuo flower designer potrà inserire uno o più fiori tra i più costosi nelle varie decorazioni senza per questo vedere sforato il budget che ti sei posta.

Adesso che sappiamo quanto è il budget da dedicare all’acquisto per i fiori, è arrivato il momento di decidere dove e come inserirli nel tuo matrimonio.

3. Fai una lista delle composizioni che vorresti utilizzare

Una volta che avrai stabilito il budget, bisogna pensare non solo a quali fiori scegliere ma anche a come questi fiori verranno utilizzati.

Ci sono tantissime idee dalle quali puoi prendere spunto per allestire la tua cerimonia ma in linea di massima possiamo dire che ci sono due tipologie di composizioni:

  • i fiori fondamentali, che non possono mancare in nessun matrimonio
  • i fiori secondari, che conferiscono a questo giorno un aspetto ancora più curato nei dettagli ma che non sono indispensabili per rendere tutto perfetto

Tra i fiori fondamentali, sicuramente un particolare rilievo è quello del bouquet della sposa. Le altre composizioni principali sono quelle per l’altare o per la sala dove si terrà il rito civile e i centrotavola per la sala di ricevimento.

Tutte le altre composizioni sono senza dubbio secondarie ma potrai essere tu a renderle fondamentali in base all’aspetto che vuoi conferire al tuo matrimonio.

I fiori secondari, quindi, possono essere:

Decidi quali delle composizioni secondarie adottare anche per il tuo matrimonio senza dimenticare che ogni variazione avrà degli ulteriori costi!

4. Lasciati ispirare dai fiori di stagione

Come ogni cosa che troviamo in natura, anche i fiori hanno una loro stagionalità. Ci sono infatti fiori che è possibile trovare freschi solo in alcuni periodi dell’anno.

Qualcuno potrebbe suggerirti anche di importare fiori che non sono di stagione. Personalmente però ti sconsiglio di farlo.

Scegliere fiori che non sono di stagione non significa solo dover tenere in considerazione un budget molto più alto ma il vero problema è la conservazione stessa. Il rischio di portare fiori fuori dal proprio clima può far appassire le tue composizioni in poche ore.

In realtà è possibile creare delle composizioni fantastiche anche utilizzando solo i fiori di stagione e –perché no?– anche con frutta e verdura.

Quando scegli i fiori del tuo matrimonio, quindi, è fondamentale conoscere la stagione in cui ti sposerai.

Ecco una piccola lista per capire che tipo di fiori puoi trovare in ogni stagione dell’anno.

Fiori primaverili

Amarillidi, anemoni, tulipani, peonie, fiori della cera, fresie, ranuncoli, lilla, mughetti, violacciocche, ginestre, narcisi, giacinti, piselli odorosi, stephanotis

Fiori estivi

Gladioli, fresie, lisianthus, ortensie, delphinium, peonie, piselli odorosi, gigli, crisantemi, girasoli, craspedie

Fiori autunnali

Agapanti, aster, astilbe, veronica,ortensia,astranzie, genziana, cardi, dalie, garofani, leucadendron, statice, margherite, sedum

Fiori invernali

Anemoni, ranuncoli, helleboro, bouvardie, lisianthus, silver brunia, narcisi, nerine, tulipani, stelle di Natale.

Oltre ai fiori di stagione, ci sono poi fiori evergreen che è possibile trovare in ogni periodo dell’anno, come ad esempio le rose, le gipsofile, le orchidee, i garofani, i lisianthus, i gigli e gli aster.

Scegliere i fiori adatti al tipo di stagione, oltre a salvare il tuo portafoglio, ti permetterà di armonizzare i fiori anche al clima esterno e renderà il tuo matrimonio ancora più di classe!

5. A ogni stagione il suo colore!

Una volta che ti sarai fatta una prima idea riguardo alla tipologia di fiore che vorresti adottare per il tuo matrimonio, un’altra cosa da valutare per la scelta migliore è il colore dei fiori.

Ci sono diverse cose alle quali devi stare attenta quando sceglierai il colore dei fiori, per esempio il tuo abito, la location che sceglierai per sposarti o il tema del tuo matrimonio. Oltre a questo, c’è un altro elemento che puoi prendere in considerazione, ossia la stagione.

Pensa infatti a quello che ti viene in mente se pensi alla primavera. Sicuramente colori chiari e allegri, mentre se pensi all’autunno probabilmente penserai a colori marroni o rossi scuri.

Con questo criterio, puoi scegliere anche i fiori in base alla stagione in cui ti sposerai, in modo da rendere il tutto perfettamente armonioso con i colori della natura.

Ecco quali sono i migliori colori per ogni stagione:

Primavera

Per la primavera sono adatti tutti i colori pastello: il celeste chiaro, il rosa tenue, l’albicocca, il verdolino.

Estate

L’estate porta con sé colori più intensi. Via libera quindi al blu, al giallo, al fucsia, al rosa e al rosso.

Autunno

Le foglie cominciano a cadere e la natura sembra sprofondare in un sonno lieve. I migliori colori sono quindi quelli che richiamano questa natura addormentata, come l’arancione, il marrone, il senape e il bordeaux.

Inverno

Cosa ti viene in mente se pensi all’inverno? Probabilmente alla neve e alla magia del Natale! Per questa stagione sono quindi perfetti il bianco, il rosso, il grigio e il bordeaux.

6. Abbina i fiori al tema del tuo matrimonio

Ogni matrimonio ha un suo stile particolare, dettato principalmente dai gusti e dalla personalità della sposa.

La scelta dei fiori ricadrà quindi anche sul tipo di evento che vuoi creare.

Se la tua cerimonia sarà in stile campagna, potresti optare per un trattore per raggiungere la cerimonia e i fiori che più si addicono sono quelli di campo come la camomilla e i papaveri accompagnati da piccole infiorescenze.

Per una cerimonia classica ed elegante vestirai di norma un abito bianco e tutto sarà ricercato e signorile. Cosa di meglio quindi di ortensie e peonie?

Scegli quindi con cura il tema del tuo matrimonio perché sarà ciò che conferirà la personalità e lo stile della cerimonia e di conseguenza sarà fondamentale per la scelta dei fiori.

7. I fiori più importanti: il tuo bouquet

Eccoci arrivati al momento più importante di tutti: quello della scelta del bouquet.

La scelta del bouquet è particolarmente importante perché questi fiori rivestono un ruolo fondamentale. Saranno portatori del tuo messaggio ed esprimeranno al meglio il tuo stile e la tua personalità.

Per una buona riuscita degli accostamenti quindi, non dovrai solo seguire i colori, la stagione e il tema del tuo matrimonio ma sarà fondamentale anche abbinare il bouquet al tuo look.

Per questo motivo ti consiglio quindi di cercare il tuo bouquet solo dopo che saprai con certezza quale abito indosserai.

Non è solo il colore, infatti, ad essere importante ma anche la forma del vestito che si dovrà abbinare perfettamente all’abito.

Se vuoi saperne di più su come scegliere il bouquet e come abbinarlo al tuo abito e al tema del tuo matrimonio, scarica la nostra guida gratuita.

8. Metti un fiore all’occhiello del tuo sposo

Uno dei fiori facoltativi che puoi aggiungere alle composizioni per il tuo matrimonio è il fiore all’occhiello per il tuo sposo: un dettaglio delicato che mostrerà tutta la tua cura per i particolari.

Il fiore all’occhiello, che viene detto anche boutonnière o bottoniera, può essere una o più varietà di fiori e ne esistono di due tipi:

  • bianco, in segno di fedeltà
  • colorato, abbinato al tuo bouquet

I fiori che vengono più usati per la boutonnière sono in genere le rose, le orchidee, le fresie e i lisianthus.

Potrai anche scegliere dei fiori per i testimoni e per il padre degli sposi ma in questo caso ricordati che il fiore dovrà essere diverso da quello dello sposo.

9. Fai fiorire le tue damigelle!

Anche le tue damigelle potranno avere il loro piccolo bouquet.

La cosa importante nel bouquet delle damigelle è che sia simile al tuo oppure che abbia gli stessi colori ma una forma diversa.

Un’altra damigella che puoi rivestire di fiori è la piccola che porterà i fiori o i petali di rosa. Per lei puoi pensare a un braccialetto o a una coroncina di fiori oltre ad un regalino di ringraziamento per essere stata la tua damigella.

10. I fiori giusti per la giusta location

Il tema del tuo matrimonio andrà a braccetto con la location che sceglierai: magari un agriturismo in campagna per una cerimonia rustica oppure una villa ottocentesca affrescata per un matrimonio più elegante.

Per valorizzare questo abbinamento va da sé che ci sono dei fiori più adatti ogni tipo di set.

Prima di scegliere quali fiori siano più adatti per l’ambiente, dovrai fare delle valutazioni importanti, come ad esempio se vi trovate al chiuso o all’aperto, e fare dei sopralluoghi per scegliere con esattezza dove posare le decorazioni.

Se ti rivolgi a un flower designer farà probabilmente questo sopralluogo con te.

La Chiesa

Se decidi di sposarti in Chiesa, la prima cosa da fare è chiedere al parroco quello che è possibile fare. Molti infatti non sono d’accordo a riempire la chiesa di fiori o hanno particolari norme per la disposizione delle decorazioni.

Di norma, in chiesa vengono poste delle decorazioni sui lati dell’altare e sulle panche degli invitati.

Il Comune

Per le cerimonie in Comune il numero di composizioni sono generalmente più limitate: saranno sufficienti dei fiori all’entrata e sul tavolo del rito.

Anche in questo caso, chiedi sempre al funzionario, o a chi per lui, quali decorazioni è possibile installare e dove.

Il ricevimento

Per il ricevimento, di nuovo via libera all’utilizzo dei fiori. Molto di effetto sarà una composizione all’entrata e dei centrotavola sui tavoli degli ospiti. Mi raccomando però: i centrotavola non devono avere dimensioni eccessive o rischiano di risultare fastidiosi e di intralcio.

Ma quali fiori scegliere?

Per un matrimonio più rusticale, via libera ai fiori di campo, con i quali potrai creare dei deliziosi centrotavola per allestire la sala del ricevimento.

Per i centrotavola dei matrimoni più eleganti opta invece per fiori più ricercati da abbinare magari a delle candele accese.

Ultima annotazione importante è sul profumo dei fiori. Dal momento che durante il ricevimento verrà servito del cibo, stai attenta a non scegliere fiori troppo profumati che possano diventare davvero fastidiosi per i tuoi ospiti, come ad esempio i giacinti, i gigli, i gelsomini e le mimose.

Ultimi consigli sulla scelta dei fiori per il tuo matrimonio

Ora che sei arrivata in fondo alla lettura di questo articolo, sono sicura che hai le idee molto più chiare sui fiori che vorrai adottare per il tuo matrimonio.

Mi raccomando: una volta che avrai un’idea sommaria dei fiori che desideri, non precipitarti immediatamente dal primo fioraio sotto casa ma valuta bene a chi assegnare un compito così delicato come la realizzazione dell’allestimento floreale per il giorno più importante della tua vita.

Se vuoi delle composizioni più personalizzate e in armonia con l’ambiente, il mio consiglio è quello di affidarsi a un flower designer che non si occuperà solo della creazione delle composizioni ma potrà consigliarti anche in base ai colori, alla location e alla stagione, facendo con te un sopralluogo e accompagnandoti lungo questo delicato percorso.

Libera il tuo gusto e la tua personalità e vedrai, i fiori saranno la cornice perfetta per il giorno più bello della tua vita!